logo

Giovedì 29 Giugno 2017

benvenuti!


Home departures-LAB
departures-LAB di fabrizia paloscia PDF Stampa E-mail

departures-LAB è annunciato in departures, parliamone articolo che nel menù trovate precedente a questo. 
Così è nato!! 
E' un laboratorio che vuole invitare a trasformare l’impatto con la morte
in un momento importante della polis
ed affermare, quindi, che ogni morte è politica.
Ogni evento di dolore può essere trasformato in generatore di azioni positive,
dinamizzanti, progressive, di aiuto all'importante discernimento tra gli aspetti principali e secondari della vita.

Questo LAB si apre con la prima azione compiuta nell'estate 2010
in condivisione e cooperazione fra susanna pampaloni e fabrizia paloscia

Qui di seguito:
Smileil commento che susanna ha voluto che si pubblicasse
- Smilecosa è stato fatto
- Winkcome

I riferimenti a me, fp, pur facendomi piacere, mi imbarazzano assai,  
ma mi è stato chiesto più volte di aprire un luogo dove le persone
che impattano con olomanager possano lasciare le proprie sensazioni,
per la mia natura polis-eccentrica non mi resta che ubbidire a partire da qui. 

Quando è morto Fulvio, mio padre, ho sentito l'esigenza di onorarlo nella maniera più a lui consona così come al nostro modo di vivere. Ho chiamato le istituzioni e ho chiesto se era possibile avere una stanza, grande e accogliente dove salutare il nostro caro babbo e amico, amato da molti. Come spesso succede le istituzioni hanno molta facilità a dire ..."no non credo si possa ..no non si può mica". Questo come al solito a noi cittadini dà molto fastidio. Ho chiamato quindi la mia amica Fabrizia che è "molto capace" e lo dico in modo semplice, ma vuole significare che è "molto profonda"  perché tutte le cose che ha fatto...e ne ha fatte molte, le ha fatte con il cuore e le sono rimaste tutte lì dentro. Per cui spontaneamente ho pensato che, se c'è qualche "diritto" per avere la stanza, Fabrizia me lo scopre e me lo dice. Quindi Fabrizia ha cercato, mentre io ero in una situazione più debole e mi ha aiutato, mi ha sostenuto e ha confermato che noi, purtroppo, non potevamo godere di questo diritto nel nostro comune.

Bene, quando tutto è chiaro è già meglio ....poi ho avuto una idea suggerita direttamente dal babbo. Quest'uomo combattivo, per sua fortuna "mai domo", che nonostante i suoi 80 anni, pochi giorni prima mi aveva fatto firmare una mozione di iniziativa popolare per intestare una nuova strada di Impruneta al "compianto compagno" Berlinguer.  Allora ho pensato: adesso la stanza del saluto non c'è, ma Fulvio mi ha sempre insegnato a lottare per ciò che si ritiene giusto e portatore di progresso.

Quindi nonostante il dolore per la sua perdita, ed i giorni convulsi che seguono la morte di una persona cara, abbiamo buttato giù un breve testo. Così il giorno del commiato, fatto all'aperto in un cimiterino di campagna, abbiamo salutato in modo laicamente umano, il padre, lo zio, l'amico. Tutti partecipando in prima persona al ricordo e al saluto di Fulvio che abbiamo sentito profondamente uno di noi. Riccardo, il nipote più grande e mio figlio, su un banchino ha raccolto 80 firme (come gli anni di suo nonno!!!) per richiedere che il Comune si attrezzi e deliberi la disponibilità di una stanza a corredo di chi voglia fare una cerimonia funebre senza passare dalla chiesa.

Tutti l'hanno approvato e sicuramente Fulvio sarà stato contento.

Fabrizia mi ha poi aiutato nella fase più difficile, il dialogo con le istituzioni e ha buttato giù una lettera di presentazioni per accompagnare le firme e sostenerle, che è veramente il top, è messa  in un modo che fa intravedere un risultato positivo. Ancora non posso dare le risposte del Comune ma spero di aggiornarvi al più presto.

La morte del babbo ha comunque fecondato intorno a sé una serie di eventi creativi che si fa fatica a non metterli in coincidenza, due nipoti , "grandi" che erano le ultime a non avere avuto ancora figli, sono tutte e due in dolce attesa a distanza di due settimane l'una dall'altra. Il fratello gemello, ormai vedovo da tantissimi anni, da un mese si vede con una Signora coetanea e si fanno compagnia. Anche di questo sono sicura che il babbo è felice!!                 Susanna Pampaloni

 

 

email inviata il........ al:

Gentile Sindaco e gentile Presidente del Consiglio Comunale,
Vi invio la lettera e la raccolta delle firme del comitato in "memoria di Fulvio Pampaloni".
Chiedo quindi di incontrarVi , insieme a Olomanager di Fabrizia Paloscia che ci ha assistito nella cura di questo percorso,
al fine di potersi confrontare per compiere un'azione positiva nel nostro Comune.
In allegato: lettera e firme raccolte
Grazie per l'attenzione, rimaniamo in attesa del Vostro gentile riscontro, cordialmente
Susanna Pampaloni    Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   
e
olomanager di fabrizia paloscia
consulenza olistica e strategie per
reti di imprese, responsabilità sociale,
business sociale, microcredito
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.    -  www.olomanager.it

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

Alla c.a. Gentile Sindaco IDA BENEFORTI GIGLI
Gentile Presidente Consiglio Comunale DINO LOTTI
Palazzo comunale
P.zza Buondelmonti n. 41
50023 Impruneta


Impruneta, 25 luglio 2010

Gentile Sindaco, gentile Presidente
nella recente perdita del nostro caro Fulvio Pampaloni, noi famiglia e tutti gli amici che volevamo dare un ultimo conviviale saluto ci siamo trovati in grande difficoltà per non poter avere un luogo chiuso e confortevole, dove fraternamente commemorare il padre, il marito e l'amico defunto.

Per far sì che in futuro questo disagio non sia riproposto ad altri nella nostra Città, abbiamo raccolto 80 firme di cittadini di Impruneta, per richiedere in maniera formale e sentita l'assegnazione da parte del nostro Comune di uno spazio da adibire allo svolgimento di cerimonie funebri civili.

Il DPR 285/90 delega ai Comuni la stesura di un Regolamento comunale di polizia mortuaria, volto a disciplinare la materia sul proprio territorio. I Comuni possono quindi istituire la sala per le onoranze del defunto nel caso la funzione non preveda il rito religioso. Già il Comune di Firenze, i quartieri 4 e 2 si sono adeguati ad una richiesta di una società laica che ha il pieno diritto di convivere con chiunque professi altre fedi o convinzioni. Nella stessa ottica di laicità e libertà poniamo la nostra richiesta.

Abbiamo apprezzato Sindaco, che con il Regolamento urbanistico  si potranno ampliare i cimiteri e potenziare i loculi, e che Lei abbia affermato  “importante offrire questo servizio ai cittadini, perché anche gli inevitabili momenti dolorosi per la vita possano essere affrontati con il corredo di tutti quegli strumenti atti a portare conforto e sollievo"

Siamo quindi certi della Sua attenzione e di quella del Consiglio Comunale a che un diritto civile basilare sia da immettere nel corredo da Lei citato, e quindi venga normato ed implementato nel nostro Comune. Siamo convinti che, da questa affermazione della laicità dello Stato, l’Amministrazione potrà trarne lustro come comune innovatore e non retrogrado.

Attendiamo fiduciosi la Vostra decisione in merito.  

Ci rendiamo disponibili per qualsiasi approfondimento o delucidazione,

cordialmente

                                                                                   Il comitato In onore di Fulvio Pampaloni         

Per il comitato In onore di Fulvio Pampaloni 
e la famiglia è referente la figlia
Susanna Pampaloni

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
                                                                    in onore di  FULVIO PAMPALONI

PETIZIONE POPOLARE  PER LA RICHIESTA AL COMUNE DI IMPRUNETA DELL’ASSEGNAZIONE DI UN LUOGO DA ADIBIRE ALLO SVOLGIMENTO DELLE CERIMONIE FUNEBRI LAICHE

Visto l’articolo 49 del T.U. Decreto Legge n. 267 del 18/08/2000 che regola le competenze in materia di ordinamenti degli enti locali ,

si richiede che il Comune di Impruneta, come già hanno fatto molte altre amministrazioni comunali, si adoperi per individuare e mettere a disposizione un locale dove sia in futuro possibile celebrare il ricordo e il saluto dei defunti non appartenenti ad alcuna confessione religiosa o in ogni caso, differente dalla cattolica. 

          nome e cognome

città indirizzo

firma

 

Ai sensi della L. 675/96, il sottoscritto acconsente al trattamento dati 

---------------------------------------------------------------

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

TAPPE DEL LIBRO


le foto del sito sono tutte scatti dal cell. di fabrizia paloscia, altrimenti è citata la fonte